Area Utente

Criteri di individuazione PMI

Condividi questo articolo su:

Oggi vi presentiamo un art. del Dott: Valbonesi (Staff CampaniaMed&partner_consulenza.bilancio) sul del Decreto del Ministero delle Attività Produttive del 18 aprile 2005: Adeguamento alla disciplina comunitaria dei criteri di individuazione di piccole e medie imprese.

Art. 2.

1. La categoria delle microimprese, delle piccole imprese e delle medie imprese (complessivamente definita PMI) è costituita da imprese che:

a) hanno meno di 250 occupati, e
b) hanno un fatturato annuo non superiore a 50 milioni di euro, oppure un totale di bilancio annuo non superiore a 43 milioni di euro.

2. Nell’ambito della categoria delle PMI, si definisce piccola impresa l’impresa che:

a) ha meno di 50 occupati, e
b) ha un fatturato annuo oppure un totale di bilancio annuo non superiore a 10 milioni di euro.

3. Nell’ambito della categoria delle PMI, si definisce microimpresa l’impresa che:

a) ha meno di 10 occupati
b) ha un fatturato annuo oppure un totale di bilancio annuo non superiore a 2 milioni di euro.

I due requisiti di cui alle lettere a) e b) dei commi 1, 2 e 3 sono cumulativi, nel senso che tutti e due devono sussistere.

Criteri individuazione PMI (D.M. 18 aprile 2005)

PER MAGGIORI INFORMAZIONI A RIGUARDO SEGUITE LE INDICAZIONI DAL NOSTRO SITO INTERNET.

Articoli correlati

Questo sito web utilizza i cookie per assicurarti la migliore esperienza sul nostro sito web.